Ricette tipiche

/Ricette tipiche
Ricette tipiche2018-07-10T17:02:16+00:00

Gnocchi di ricotta e spinaci di zia Linda

Ingredienti: gr. 450 di spinaci; gr. 250 di ricotta nostrana; 3 uova;  gr. 50 di burro; 1 pomodoro maturo; pecorino grattugiato; farina; odore di noce moscata; salvia; basilico; sale e pepe q. b..

Procedimento: lessate gli spinaci, mondati e lavati. Strizzateli e tritateli. Mescolate gli spinaci alla ricotta, aggiungendo 4 cucchiai di pecorino, le uova, il sale, la noce moscata e un po’ di farina per legare il composto.

Fate dei rotoli e tagliateli a tocchetti. Cuoceteli in abbondante acqua salata in ebollizione per pochi minuti e scolateli col mestolo forato. In un pentolino fate sciogliere il burro, profumatelo con foglioline di salvia, e versatelo sugli gnocchi fumanti. Decorate con cubetti di pomodoro fresco e una foglia di basilico.

Palmina Cannone

Petto di pollo olivato di zia Nenetta

Ingredienti: 5 petti di pollo nostrano; 20 olive nere; gr. 100 di olio d’oliva; gr. 150 di brodo vegetale; 1 cipolla; sedano; carota; prezzemolo; salvia; rosmarino; sale e pepe q. b.

Per il contorno: fave novelle e piselli freschi sgusciati; olio di oliva, sale e aceto balsamico.

Procedimento: In una casseruola mettete l’olio e fate soffriggere il battuto di cipolla, sedano, salvia, rosmarino e carota a dadini. Infarinate i petti di pollo, lavati e tamponati con carta da cucina, adagiateli nella casseruola col battuto, regolate di sale, lasciando cuocere a fuoco moderato, e bagnando di tanto in tanto col brodo.

Intanto snocciolate le olive e aggiungetele alla preparazione. Appena i petti saranno cotti, toglieteli dalla casseruola, tenendoli da parte. Passate al setaccio il fondo di cottura, rimettete velocemente al fuoco i petti di pollo, versandovi la loro salsa e cospargendoli con prezzemolo tritato. Serviteli con insalata di piselli freschi e fave novelle, conditi con sale, olio e aceto balsamico.

Palmina Cannone

Cavatelli alla contadina di Anna

Ingredienti: gr. 500 di cavatelli; 1 cipolla; 3 peperoni colorati; 1 melanzana;  olio di oliva; formaggio pecorino; basilico; sale q. b..

Procedimento: in una casseruola mettete olio e cipolla affettata sottilmente, fate appassire, quindi aggiungete i peperoni tagliati a listerelle. A metà cottura aggiungete il pomodoro e, dopo cinque minuti, la melanzana tagliata a tocchetti; salate e cocete ancora un po’ il tutto. Lessate i cavatelli al dente, terminando la cottura nella salsa di verdure. Condite con pecorino e guarnite con una foglia di basilico fresco.

Palmina Cannone

Zabaione aranciato di nonna Palma

Ingredienti: 2 arance di giardino; 4 uova; 2 zollette di zucchero; dl 2 di buon vino bianco; gr. 120 di zucchero semolato; 2 cucchiai di liquore di arancia; qualche mandorla filettata; 12 fragole fresche; 4 fette di ananas.

Procedimento: lavate e asciugate le arance, strofinate le zollette di zucchero sulla scorza di una delle due, quindi spremete entrambi i frutti, sciogliendo le zollette di zucchero nel loro succo. Rompete le uova in una casseruolina che porrete a bagnomaria e sbattetele energicamente con la frusta mentre versate a pioggia lo zucchero semolato. Aggiungete il vino bianco e il succo di arancia e continuate a sbattere finché il composto si sarà un po’ addensato, pur restando soffice e spumoso. Allora togliete il recipiente dal bagnomaria, profumate lo zabaione con il liquore di arancia e mettetelo in fresco. Al momento di servire, suddividete lo zabaione in quattro coppe, che guarnirete con le mandorle filettate, con tre fragole fresche e una fetta di ananas messa a cavallo del bordo di ogni coppa. Accompagnate il dessert con biscotti secchi.

Palmina Cannone

Spaghetti con le cozze e il pomodoro fresco di Cirillo

Ingredienti: gr. 500 di spaghetti; kg. 1 di cozze; 10-15 pomodorini ciliegino; aglio; prezzemolo; olio di oliva q. b.; sale q. b.; peperoncino(facoltativo).

Procedimento: in una padella versate l’olio e, appena caldo, aggiungete l’aglio (da togliere appena s’indora), il prezzemolo tritato, i pomodorini spezzettati, il peperoncino se si gradisce, tenendo la fiamma vivace. Quindi versate i frutti delle cozze (dopo averle aperte con un coltellino) e continuate la cottura. Lessate la pasta in abbondante acqua salata, scolatela al dente, versatela nella padella del sugo, lasciate insaporire, saltate e servite subito con ciuffi di prezzemolo.

Palmina Cannone

Carciofini sott’olio di mamma

Ingrdienti: carciofini piccolissimi(gli ultimi raccolti dalla pianta alla fine della produzione); olio di oliva; sale; aceto bianco; acqua; succo di limone.

Procedimento: mondate i carciofini, togliendo le prime foglie esterne e spuntando le altre, tagliando il gambo di 1 cm. dalle foglie e arrotondando il fondo. Metteteli in fresco nell’acqua acidulata con succo di limone, per un’oretta. Intanto fate bollire, in una pentola, una soluzione, costituita da due parti di acqua e una di aceto (calcolate la quantità in proporzione ai carciofi preparati), quindi scolate i carciofini e fateli cuocere nell’acqua e aceto in ebollizione.

Quando diventeranno teneri, scolateli e fateli sgocciolare sopra un setaccio di crine. Copriteli con un telo e lasciateli raffreddare, quindi stipateli nei barattoli di vetro, coprendoli completamente di olio di oliva. Teneteli in luogo fresco per qualche giorno, sotto un telo, aggiungendo olio ogni volta che i carciofini rimarranno scoperti. Tappateli ermeticamente e consumateli dopo due mesi.

Palmina Cannone