Loading...

Attrazioni top 10

/Attrazioni top 10
Attrazioni top 102018-07-09T20:02:41+00:00

1. PARCO ARCHEOLOGICO DI EGNAZIA

Si tratta di uno dei parchi archeologici più importanti della Puglia e riguarda la storia dell’antica città di Egnazia, dall’età del bronzo al Medioevo.
Dal 2013 il MIBACT ha intestato il Museo a Giuseppe Andreassi, ex direttore del Museo, ed è allestito in tredici stanze, suddivise per sette sezioni.
Il parco invece si compone di tre grandi aree: la necropoli occidentale, la città romana e l’acropoli.

2. DOLMEN

Situato nella frazione di Montalbano, è uno dei più antichi monumenti megalitici della zona, risalente probabilmente all’età del bronzo, III-II millennio a.C.
È anche conosciuto con il nome “tavola dei paladini” e si compone tre elementi lapidi, due verticali ed uno orizzontale di copertura. Incerta è la funzione attribuita; si trattava o di un altare sacrificale oppure di una costruzione sepolcrale.

3. LAMA D’ANTICO

Il parco rupestre di Lama d’Antico ospita uno dei più suggestivi insediamenti rupestri della Puglia. Si sviluppa all’interno di una lama, ovvero un solco creato dall’erosione fluviale in discesa dalle Murge verso il mare. La tenerezza della roccia locale permise l’escavazione di grotte, utilizzate come abitazioni o locali lavorativi. Nel villaggio è presente anche una chiesetta rupestre.

4. MINARETO

Nella località di villeggiatura della Selva di Fasano è presente il Minareto, un’elegante villa in stile liberty-moresco, costruita all’inizio del ‘900 dal pittore fasanese Damaso Bianchi. Oggi l’edificio è di proprietà pubblica.

5. FARO DI TORRE CANNE

Simbolo della frazione marina di Torre Canne, fu eretto su un piccolo promontorio. Recentemente ha subito un restauro che l’ha portato alla sua bellezza originaria.

6. MASSERIA PETTOLECCHIA

La masseria, risalente al XV secolo d.C., ha la forma di parallelepipedo, rinforzata angolarmente da quattro torrioni. Ha le sembianze di un castello fortificato per via della sua alta cinta muraria. Anticamente aveva due funzioni: di masseria, per la produzione agricola, e di fortezza, per difendersi dai continui attacchi dal mare dei Turchi ottomani.

7. PANORAMA DELLE GIRITOIE

Giunti in località Selva di Fasano, i nostri occhi si posano sul meraviglioso panorama sottostante. Un esteso tappeto di ulivi secolari che arrivano sino in prossimità del mar Adriatico e che circonda Fasano ed altre sue frazioni.

8. CHIESA MATRICE

La Chiesa Matrice, intitolata a San Giovanni Battista e alla Madonna di Pozzo Faceto fu costruita nel 1594, sulle rovine di un antico tempietto. La facciata rinascimentale è in tufo calcareo e carparo. Al suo interno presenta tre navate, di cui le due laterali sono il risultato dell’abbattimento delle cappelle gentilizie.

9. TEMPIETTO DI SEPPANNIBALE

Il Tempietto è un edifico di tradizione longobarda risalente all’VIII secolo d.C. ed è situato all’interno di Masseria dei Calefati. È dedicato a San Pietro e si presenta con una pianta quadrangolare con tre navate. È interessante rammendare il ciclo pittorico che rivela scene dell’Apocalisse.

10. TORRIONE

In Via San Francesco è presente l’ultimo dei quattro torrioni che cingevano il borgo antico di Fasano.