Intervista a… Piero Carucci

//Intervista a… Piero Carucci

 

Fra le varie esperienze che la bella Fasano offre, fondamentale rilevanza la assumono le emozioni che è in grado di regalare. Fra i vari modi che ci sono per poterle provare, vi sono i viaggi fuori programma a cavallo di una moto, su cui Piero Carucci saprà dare tutte le informazioni necessarie.

Quando è nata la vostra azienda e quali sono i pregi che vi vengono riconosciuti?

L’azienda è nata ben 8 anni fa, nel 2010. Come si può intuire nel momento in ci si entra qui, è nata da una forte passione che mi accompagna sin dalla tenera età. Se all’età di 8 anni avevo la mia prima moto, a soli 10 anni già giocavo con i suoi componenti. Otto anni fa dovevo ricominciare la mia vita, ero reduce da un grave incidente in moto che mi ha messo nella situazione di guardare la mia vita da più punti di vista, ed è forse quello il momento in cui ho capito che perché si possa definire vissuta, la vita deve essere accompagnata dalle proprie passioni, e fra le mie vi era quella che mi ha portato a diventare un Bike Customer. Fra i pregi che possiamo vantare, fra cortesia e gentilezza che sono fiero di poter dire che ci caratterizzino, penso di dover dare importanza soprattutto al gusto. Costruire una moto per un Customer è come disegnare un vestito per uno stilista: guardi il manichino, scegli la stoffa, prendi fiato e dai vita a quello che magari è il sogno di un tuo cliente che si materializza. È fondamentale cercare di conciliare il gusto che si ha, con il desiderio del cliente, ma quando ci si riesce si capisce il significato della parola ‘’soddisfazione’’.

Qual è la vostra mission aziendale?

La prima risposta che mi viene da dare è “Impossible”. Il nostro obiettivo è quello di realizzare i sogni delle persone che si affidano a noi. Dare vita ad “opere d’arte a due ruote” che possano rendere in strada nel migliore dei modi ed al massimo del loro potenziale. Non è sempre facile, anzi non lo è mai, ma ce la mettiamo tutta.

Quali sono le cose da fare o da vedere assolutamente a Fasano per voi?

Per me, la cosa che si deve fare in assoluto è guardare l’alba sorgere. Dalla Selva di Fasano, che sia dalle ‘’Giritorie” o dal “Belvedere”, l’importante è godersi almeno una volta quello spettacolo. È una delle emozioni più forti che il nostro territorio offre. Ricordo di svariate notti passate ad attenderla e non c’è una sola volta in cui non ho pensato che ne fosse valsa la pena. Questa è la prima cosa che consigliere a chi viene a trovare la nostra bella Fasano. Consiglierei di godersi il nostro mare, il nostro cibo, ma soprattutto la cordialità dei nostri Fasanesi, che seppure vogliano nasconderlo sanno della cortesia molto di quello che bisogna sapere.

 

In foto il proprietario Piero Carucci al Campionato Mondiale AMD WORLD CHAMPIONSHIP of Custom Bike Building dopo aver vitno due titoli Italiani. Germania, ottobre del 2016.

Foto scattata da Onno Wieringa

 

2018-11-06T17:24:03+00:00